Pienza

Presentazione

"Pienza nata da un pensiero d'amore e da un sogno di bellezza"
Giovanni Pascoli

“Pio II intese realizzare il suo sogno umanistico di erigere una nuova città ideale in luogo di Corsignano chiamando l'architetto fiorentino Bernardo Gambarelli detto il Rossellino, anche se l'ideatore del progetto generale sembra sia stato lo stesso Pontefice, ispirato alle teorie rinascimentali di Leon Battista Alberti. Così sorse uno dei più importanti complessi architettonici del Rinascimento, specie nella Piazza centrale che accoglie il Duomo, il Palazzo Piccolomini, il Palazzo Borgia ed il Palazzo Comunale”
Laura Martini

Manifestazioni

Fiera del cacio
Varie sedi, prima domenica di Settembre
Una vera festa per il palato! Pienza rende omaggio al suo celebre pecorino rinomato per l'ottima qualità, merito di un ambiente incontaminato e della sapiente attività dell'uomo.

Come arrivare

  • In auto
  • In treno
    La stazione più vicina è quella di Chiusi-Chianciano Terme
  • In aereo
    L’aeroporto più vicino è quello fiorentino di Peretola che dista circa 80 km da Siena

Numeri Utili

Ufficio Informazioni Turistiche
Piazza Pio II
Telefono 0578 749905 - Fax 0578 749905
E-mail: pienza@sistemamuseo.it

Storia

Il territorio circostante la striscia di terra lungo cui si snoda il borgo risulta essere stato abitato da tempi immemori, come testimonia il ritrovamento di manufatti risalenti all'età della pietra e del bronzo e di numerose necropoli.

Ai Romani, anzi ad un legionario, si attribuisce la nascita del primo nucleo abitativo sulla sommmità del colle. Dal nome di questo soldato, Corsinio, sarebbe derivato l'antico nome di Corsignano.

Il tessuto urbanistico e architettonico del piccolo borgo medievale subì radicali trasformazioni nel Quattrocento, per mano di Bernardo Rossellino che dette vita ad una tra le più straordinarie utopie dell'Umanesimo: la città ideale. L'idea di un progetto così raffinato spetta al più illustre concittadino di Corsignano, Enea Silvio Piccolomini, papa Pio II, da cui ebbe origine il nome dell'attuale Pienza.